Formazione Online da 15 Anni

Formazione Online da 15 anni

3456017532
800257040

Imparare a scrivere codice per computer offre numerosi vantaggi ai bambini

Spero che ti piaccia leggere questo post sul blog.

Se vuoi che il mio team si occupi per te dell’orientamento per uno dei nostri corsi, fai clic qui.

programmare computer per bambini

Nel 2012, l’Estonia ha avviato un programma nazionale per insegnare ai bambini di 7 anni come scrivere codici informatici. L’Inghilterra ha aggiornato il suo curriculum nazionale per includere la programmazione nel settembre 2014, imponendo che a ogni bambino di età compresa tra 5 e 16 anni che frequenta una scuola primaria o secondaria statale in qualsiasi parte del paese venga insegnato a programmare.

L’Inghilterra è stato il primo paese dell’UE a rendere obbligatorie le lezioni di codifica per i bambini in età scolare. Negli ultimi anni, numerosi altri paesi, tra cui Finlandia, Italia, Grecia, Nigeria, Indonesia e Australia, hanno introdotto l’educazione digitale a livello di scuola elementare o media.

Ogni bambino che impara a scrivere codice non diventerà un programmatore professionista. Alcuni lo faranno, ma ciò su cui i politici puntano davvero è che molti di più svilupperanno fluidità nel pensiero computazionale, un’abilità applicabile nelle discipline STEM e in altre discipline. Li aiuterà anche a comprendere meglio la tecnologia e ad usarla in modo più giudizioso.

La tecnologia e l’innovazione stanno guidando l’economia globale. I dispositivi e le app digitali sono diventati parte della nostra vita quotidiana. È importante che le persone raggiungano almeno un’alfabetizzazione digitale di livello base. Questo è il motivo per cui i responsabili delle politiche e molti educatori ritengono che l’educazione digitale dovrebbe far parte del curriculum di base nelle scuole.

Un numero crescente di genitori sta iscrivendo i propri figli a corsi di programmazione nella speranza che lo sviluppo di abilità di programmazione consenta loro di avere successo negli studi, oltre a dare loro un vantaggio competitivo nel mercato del lavoro. I genitori, come gli esperti di educazione, sospettano anche che i nuovi percorsi professionali saranno più facili da seguire per i bambini, indipendentemente dal fatto che optino o meno per l’ingegneria del software e l’informatica.

 

I vantaggi di iniziare da giovani

 

I bambini possono ottenere un grande vantaggio in molte aree imparando i rudimenti della scrittura del codice del computer. Imparare a programmare fa iniziare i bambini a sviluppare abilità chiave, come il ragionamento logico, la risoluzione dei problemi, l’astrazione, l’espressione creativa e la costruzione di cose. Come per il pensiero computazionale, questi sono tutti attributi preziosi in molte sfere della vita, al di là del mondo dell’informatica e della tecnologia dell’informazione.

Alcuni dei motivi principali per cui gli esperti pensano che imparare a programmare possa avvantaggiare i bambini piccoli sono i seguenti:

La programmazione è un approccio divertente all’apprendimento della matematica. È un ottimo modo per interessare i bambini all’apprendimento della matematica. Approcci più convenzionali all’insegnamento della matematica non coinvolgono tutti i bambini. Il triste risultato è che molti bambini perdono rapidamente interesse nell’apprendimento di una materia che è vitale per il successo nei campi dell’ingegneria, della ricerca matematica, dell’informatica e dello sviluppo di software, oltre ad essere un elemento chiave di molti altri sforzi professionali.

I bambini sono curiosi per natura e la programmazione utilizzando piattaforme e giochi a blocchi visivi stimola la loro curiosità. Li introduce a concetti matematici e scientifici elementari in modo stimolante.

La codifica può aiutare a migliorare le prestazioni a tutti i livelli dell’istruzione formale. Le capacità di pensiero computazionale possono aiutare i giovani studenti ad adottare un approccio strutturato per gestire i compiti, muoversi passo dopo passo, teorizzare diverse possibili soluzioni, provarle, risolvere errori e creare modelli. Questo aiuta non solo con le materie STEM, ma anche con le discipline umanistiche.

Imparare a programmare può aiutare i bambini a sviluppare la creatività. Le lezioni di programmazione offrono ampie opportunità agli studenti delle scuole elementari di sperimentare le proprie idee ed esprimere i propri concetti. Se un’idea non produce la soluzione desiderata, ne provano un’altra e un’altra finché non risolvono il problema dato.

Questo processo di apprendimento dai propri errori aiuta i bambini a rimanere motivati ​​fino a quando non ottengono risultati positivi. Riuscire a risolvere i problemi li aiuta a sviluppare fiducia nelle loro capacità creative.

La codifica rafforza il valore della persistenza. La persistenza è un’abilità importante della vita. Nel processo di apprendimento del codice, i bambini in genere perdono la paura di fallire e imparano a provare diverse opzioni finché non ottengono ciò a cui mirano. Mentre vanno avanti nella vita, la capacità di persistere di fronte alle sfide e di non arrendersi facilmente sarà loro utile.

La codifica può promuovere il lavoro di squadra e la collaborazione. Scrivere codice aiuta i bambini a imparare a lavorare insieme, ad agire come una squadra, a dare e accettare feedback costruttivi e ad applicare feedback positivi al compito da svolgere.

 

A chi rivolgersi per chiedere aiuto?

 

Il numero di istituti e altre organizzazioni che insegnano ai bambini a programmare in vari modi è aumentato negli ultimi anni. Questi gruppi generalmente offrono lezioni sia online che locali, alcune delle quali sono tenute da ingegneri. Ci sono anche corsi, programmi, giochi e app gratuiti.

I genitori che possono permetterselo possono anche organizzare un tutoraggio individuale a casa da parte di un tutor di programmazione. Secondo David Dodge di CodeaKid, Mark Zuckerberg ha avuto un tutor di programmazione a partire dalla scuola media.

Le organizzazioni che offrono corsi di programmazione per bambini negli Stati Uniti includono Codeacademy, CodeaKid, Khan Academy e Bitsbox. Alcune di queste accademie insegnano ai bambini a programmare utilizzando linguaggi di programmazione e strumenti che i programmatori professionisti usano al lavoro. Codemonkey è una piattaforma di giochi che offre giochi di programmazione e avventure progettati appositamente per i principianti.

Esistono programmi, come Tynker, LightBot, Scratch e Code.org, che utilizzano linguaggi a blocchi visivi e codifica elementare basata su testo per interessare i bambini alla programmazione. Possono quindi passare all’apprendimento delle lingue basate sul testo e creare giochi e app.

CodeaKid’s Dodge consiglia ai genitori di scegliere i linguaggi di programmazione per i propri figli in base all’interesse di ciascun bambino. Per i bambini che vogliono creare siti Web, Dodge suggerisce HTML e CSS, mentre indica JavaScript o Swift per coloro che sono interessati allo sviluppo di app.

 

Aiutali ad attenersi ad esso

 

Anche mamma e figlio guardano il tablet. Sempre più genitori vogliono che i loro figli inizino a imparare a programmare in giovane età. I bambini molto piccoli possono persino iniziare a imparare le basi della programmazione a casa e non hanno bisogno di un computer per iniziare.

I genitori possono utilizzare le numerose app di codifica disponibili online o persino un mazzo di carte per introdurre i bambini alla programmazione. Minecraft e altri giochi ampiamente utilizzati offrono una versione educativa che consente ai bambini di apprendere la codifica elementare.

È importante cercare di coinvolgere i bambini mentre imparano. I genitori farebbero bene a identificare programmi e app che intrattengano oltre a fornire istruzione. I bambini dovrebbero divertirsi a programmare. Se le lezioni sono noiose, presto perderanno interesse.

Se possibile, è meglio selezionare un corso online o un corso di gruppo locale con la guida e il feedback di un istruttore dal vivo. I bambini trarranno vantaggio anche dall’essere guidati da uno sviluppatore professionista esperto che può interagire con il bambino di tanto in tanto e offrire consigli di esperti.

 

Pensiero computazionale

 

La codifica è il processo per istruire un computer su come eseguire attività, che vanno da semplici a molto complesse. Quindi cosa si tratta della codifica che può rivelarsi utile per le giovani menti? Steve Jobs ha affermato che tutti negli Stati Uniti dovrebbero imparare a programmare perché così “ti insegna a pensare”. Probabilmente si riferiva al pensiero computazionale.

Molti esperti sono a favore dei bambini piccoli che imparano a programmare semplicemente perché credono che possa aiutarli a sviluppare il pensiero computazionale o la capacità di affrontare la risoluzione dei problemi in modo sistematico. Il pensiero computazionale significa affrontare un grande problema come una serie di piccoli problemi, identificare i dettagli rilevanti e affrontarli passo dopo passo.

Un’altra definizione comune di pensiero computazionale lo descrive come un processo di decomposizione, riconoscimento di schemi, astrazione e algoritmi. I programmatori risolvono i problemi suddividendo un problema complesso in una serie di problemi piccoli e più semplici.

Questo tipo di approccio è sia utile che applicabile ben oltre il regno della programmazione informatica. Può essere applicato a una vasta gamma di discipline e può aiutare ad affrontare efficacemente i problemi del mondo reale, compresi molti che si trovano molto al di fuori dell’ambito dell’istruzione o della ricerca scientifica e dell’indagine.

Chi è Rosalba Fiore

E’ un’imprenditrice digitale, formatrice e consulente. Da oltre 10 anni all’albo dei periti ed esperti presso Camera di Commercio e consulente tecnico d’ufficio (CTU) del Tribunale di Potenza (accrediti li trovi qui), spesso ospite presso conferenze di settore in Italia e all’estero (conferenze le trovi qui).

Laureata in Matematica, ha conseguito numerose certificazioni internazionali ed ha completato la sua formazione nel 2018 con studi in economia e marketing alla prestigiosa Università americana Harvard Business School Online.

Ha un’esperienza ventennale, maturata come consulente e formatrice presso grandi multinazionali ad esempio AlitaliaPoste ItalianeAutostrade per l’ItaliaISUFI Istituto Superiore Universitario di Formazione Interdisciplinare etc. Rivedi la sua intervista che spiega i benefici che i clienti ottengono rilasciata a Millionaire.it >>

Prova la Piattaforma E-Learning Attiva un Corso Gratuito