Corsi di formazione LOGO FIORE ROSALBA 2024

FIOREROSALBA

Cresce lo smart working in Italia: ecco quali sono le figure più ricercate

Il fenomeno dello Smart Working in Italia continua a crescere e a consolidarsi, contrariamente alle previsioni che ne annunciavano una riduzione.

Secondo l’Osservatorio Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano, presentato durante il convegno “Rimettere a fuoco lo Smart Working: necessità, convenzione o scelta consapevole?”, nel 2023 i lavoratori da remoto nel nostro paese hanno raggiunto quota 3,585 milioni, con una leggera crescita rispetto ai 3,570 milioni del 2022 e un notevole aumento (+541%) rispetto al periodo pre-Covid. Le stime indicano inoltre che nel 2024 il numero di smart worker in Italia toccherà i 3,65 milioni.

Questo dato dimostra come il lavoro da remoto sia diventato una componente stabile del panorama lavorativo italiano, influenzando le scelte organizzative di grandi imprese, PMI e, seppur in misura minore, delle pubbliche amministrazioni. In questo contesto, emerge la necessità per le aziende di identificare e attrarre le figure professionali più adatte a questo modello lavorativo.

Vediamo in questo articolo quali sono le figure professionali più ricercate nel lavoro da smart working e nel settore aziendale.

 

Amministratore esperto di tributi

 

Tra le figure professionali più ricercate in azienda e anche nel settore dello smart working, troviamo l’amministratore esperto di tributi.

Gli esperti nel settore amministrativo tributario sono sempre più ricercati e attraggono molto l’attenzione delle aziende, soprattutto quelle che permettono anche di fare smart working.

Per intraprendere questo percorso è necessario però considerare anche che si deve avere una buona preparazione, come ad esempio, un master in amministrazione con una specializzazione nel campo dei tributi.

Specializzarsi in questo settore vuol dire imparare a svolgere attività nella gestione delle questioni tributarie aziendali, si adatta perfettamente al lavoro da remoto, grazie alla possibilità di accedere a database e documentazione fiscale online.

Le sue competenze sono fondamentali per assicurare che l’azienda rimanga in regola con gli obblighi fiscali, gestisca efficientemente le tasse e ottimizzi la pianificazione tributaria.

 

Analisti e Data Scientist

 

In un mondo dominato dai dati, la figura dell’analista e del data scientist diventa sempre più centrale per le strategie aziendali. Questi professionisti sono specializzati nell’elaborazione e nell’analisi di grandi volumi di dati, trasformandoli in informazioni preziose per il processo decisionale e lo sviluppo di nuovi prodotti o servizi.

Il loro lavoro, che spazia dalla raccolta e pulizia dei dati fino alla loro analisi tramite tecniche statistiche avanzate, modellazione predittiva e machine learning, è fondamentale per comprendere trend di mercato, comportamenti dei consumatori, e per ottimizzare operazioni e processi.

 

La natura del loro lavoro, che si basa fortemente sull’uso di software e piattaforme digitali, rende gli analisti e i data scientist particolarmente adatti allo smart working.

 

Specialisti in cybersecurity

 

La transizione verso il lavoro da remoto ha evidenziato l’importanza critica della cybersecurity. Le aziende si trovano a fronteggiare minacce informatiche sempre più sofisticate e pericolose, che vanno dal furto di dati sensibili fino agli attacchi ransomware che possono paralizzare intere organizzazioni.

Gli specialisti in cybersecurity svolgono un ruolo essenziale nella protezione delle infrastrutture IT aziendali, sviluppando e implementando strategie di sicurezza capaci di contrastare queste minacce.

Questi professionisti sono responsabili della valutazione delle vulnerabilità dei sistemi, della gestione delle identità e degli accessi, della protezione contro malware e attacchi di phishing, e dell’elaborazione di piani di risposta agli incidenti.

 

Project Manager

 

Il ruolo del project manager è fondamentale nella gestione e nel successo dei progetti aziendali. Questi professionisti sono responsabili della pianificazione, dell’esecuzione e del monitoraggio dei progetti, garantendo che vengano completati nei tempi, con il budget previsto e secondo gli standard di qualità richiesti.

L’evoluzione del lavoro verso modelli sempre più digitali e distribuiti ha portato i project manager a rivedere le proprie metodologie e strumenti di lavoro. Nell’ambito dello smart working, i project manager utilizzano piattaforme di collaborazione online, software di gestione dei progetti e strumenti di comunicazione digitale per coordinare team che possono essere sparsi in diverse località geografiche.

La capacità di mantenere le squadre allineate, motivate e produttive, nonostante la distanza fisica, è diventata una competenza chiave. Questa figura professionale richiede eccellenti doti di leadership, comunicazione e problem-solving, oltre alla conoscenza approfondita di metodologie agile.

 

Opportunità e criticità dello smart-working

 

L’adozione dello smart working presenta sia sfide sia delle opportunità per le aziende e i lavoratori. La transizione richiede un ripensamento delle politiche di gestione del personale e della cultura aziendale, per garantire che il lavoro da remoto sia sostenibile e produttivo. Allo stesso tempo, offre alle imprese la possibilità di attingere a un bacino di talenti più vasto, superando i confini geografici.

La crescita dello smart working in Italia testimonia una trasformazione profonda nel modo di concepire il lavoro e l’organizzazione aziendale.

Le figure professionali più ricercate in questo contesto, come il segretario esperto di tributi e altre specializzazioni menzionate, sono la chiave per le imprese che vogliono navigare con successo questo cambiamento, sfruttando al meglio le possibilità offerte dal lavoro da remoto.

Articolo scritto da:

Picture of Rosalba Fiore

Rosalba Fiore

Rosalba Fiore imprenditrice eduthech, consulente, formatrice, autrice, da oltre vent’anni mette la sua esperienza a completa disposizione dei suoi clienti impegnati in diversi settori produttivi. Ha conseguito due lauree, una in Matematica indirizzo informatico ed una in Ingegneria Industriale indirizzo Gestionale, ha conseguito numerose certificazioni internazionali tecniche, linguistiche, trasversali e didattiche, presso l’Università americana Harvard Business School Online ha seguito corsi specialistici in economia e marketing e innovazione. La dott.ssa Fiore è all’albo dei periti estimativo per la Camera di Commercio per la valutazione dei piani formativi del personale e CTU del Tribunale. E’ stata consulente e formatrice per Alitalia, Poste Italiane, Autostrade per l’Italia, Università Normale Superiore ISUFI etc.

I contenuti di questo blog hanno esclusivamente scopo informativo e si riferiscono alla data di aggiornamento dell’articolo riportata in alto. Nonostante la nostra cura e revisione dei contenuti potrebbero essere presenti dei refusi e/o errori in questo caso vi preghiamo di segnalarcelo.  I contenuti non intendono sostituire consulenza e informazioni ufficiali che sono reperibili in risposta alle vostre domande inviate in chat, email o telefoniche.