• Nessun prodotto nel carrello.

Agrotecnico laureato come si diventa

L’agrotecnico laureato è una figura professionale che va a ricoprire quel ruolo fondamentale in un’azienda che si occupa di prodotti alimentari sia che si tratti di produzione che della sola confezione e distribuzione. Gli sbocchi lavorativi possibili sono per esempio responsabile alla sicurezza degli alimenti, giornalista in campo dell’enologia e gastronomia oltre che occuparsi dell’organizzazione di eventi del food and beverage.

La figura dell’ agrotecnico laureato lavora in diversi settori produttivi legati al settore alimentare, tra l’altro può assumere anche il ruolo di responsabile nell’ideazione e progettazione di alimenti innovativi, conduzione e nel controllo dei processi di trasformazione, senza contare che è coinvolto nell’analisi degli aspetti economici, ambientali e socioculturali delle filiere.

L’agrotecnico laureato occupa tipicamente ruoli direttivi e operativi nelle imprese commerciali e produttive, progetta laboratori adibiti alla produzione, esercita attività di consulenza per Enti Pubblici e Imprese, gestisce laboratori di analisi e di ricerca-sviluppo,  verifica impianti di depurazione e recupero dei sottoprodotti, dirige aziende che producono ingredienti, materiali, impianti e attrezzature, prodotti chimici per il settore alimentare, .

L’agrotecnico laureato è un figura autorevole come auditor dei sistemi di gestione qualità-igiene-sicurezza-ambiente, come docente e ricercatore, come esperto dei servizi di ristorazione commerciale e collettiva, come specialista della vigilanza sull’igiene degli alimenti e come CTU perito tecnico nei Tribunali.

 

Tecnico agro-alimentare con laurea in Agraria

 

Tra i corsi di laurea quello utile in questo caso è la laurea triennale Scienze Alimentazione e Gastronomia, benché il nome possa sembrare un tipo di laurea diverso la classe di laurea è la L26 quindi equivalente alla tradizionale L25 quindi permette di conseguire l’abilitazione alle seguenti professioni regolamentate con iscrizione all’albo:

  • agronomo e forestale junior,
  • agrotecnico laureato,
  • perito agrario laureato,
  • perito industriale laureato.

Lo studente durante il corso di laurea imparerà importanti competenze che gli permetteranno di conoscere le reazioni degli elementi naturali, vegetali e animali oltre a comprendere come sono composti gli alimenti. Imparerà ad analizzare la materia prima e i processi industriali che portano alla formazione del prodotto finale garantendone la durata nel tempo e l’integrità delle proprietà organolettiche degli alimenti stessi fornendo i valori nutrizionali in tutta la loro completezza.

Lo studente studierà inoltre il settore economico giuridico per essere in grado di occuparsi del settore marketing aziendale e sviluppare la parte commerciale ampliando la clientela.

La conoscenza delle leggi in materia agro-alimentare a livello nazionale ed europeo permette al professionista di acquisire competenze per realizzare progetti atti a promuovere il prodotto venduto dall’azienda.

Il tecnico delle scienze dell’alimentazione deve essere preparato anche sulle conoscenze alimentari legate alla storia del territorio e allo sviluppo sociale delle popolazioni locali. Il cibo rappresenta i passaggi culturali delle popolazioni e delle diverse etnie attraverso il tempo e i cambiamenti storici che vanno ad affrontare. Ogni luogo ha infatti delle tradizioni alimentari specifiche che il tecnico agro-alimentare deve conoscere per poter sviluppare un adeguata campagna marketing sul territorio.

Se ti interessa questo corso di laurea la pagina da visitare è https://www.fiorerosalba.com/corso/scienze-alimentazione-e-gastronomia/

Per informazioni dettagliate sulle classi di laurea per intraprendere questa professione ti consiglio https://www.miur.gov.it/agrotecnici

12/06/2021
©FioreRosalba.com 2006-2021