• Nessun prodotto nel carrello.

Datawarehouse Developer Dataminer mansioni e formazione

Ci troviamo ad assistere ad un’epoca nella quale internet, il web e l’informatica più in generale sta conquistando sempre più aspetti della nostra vita, diventando fondamentale per svolgere con semplicità e velocità anche compiti banali come fare la spesa o prenotare un tavolo al ristorante, una delle figure emergenti è il datawarehouse developer dataminer un professionista del settore informatico.

Gli esperti ci dicono che nel prossimo futuro complessi sistemi informatici si intrecceranno sempre di più con l’essere umano e saranno alla base dell’organizzazione quotidiana delle società.

Risulta ovvio, allora, che il mercato del lavoro già oggi – ma nel futuro sempre più insistentemente – richieda professionisti in grado di poter programmare questi sistemi complessi e di farli funzionare. Un dei problemi più pressanti in questo campo riguarda l’archiviazione dei dati e la salvaguardia della privacy.

La figura del datawarehouse developer dataminer si occupa proprio di questo, ossia della creazione di complessi database che possano archiviare dati e facilitarne il loro utilizzo, impedendo però che malintenzionato possano appropriarsi di questi dati in modo fraudolento.

Una figura cruciale, quindi, indispensabile alle aziende che sull’analisi dei dati vogliono stabilire le proprie strategie future di business ma anche a tutti i cittadini che utilizzano piattaforme di archiviazione di dati per semplificare la propria vita quotidiana.

 

 

Che cosa fa il datawarehouse developer dataminer 

 

 

Il termine datawarehouse developer dataminer vuol dire letteralmente magazzino di dati. Queste due semplici parole sono in grado di spiegare nel dettaglio di cosa si occupi un professionista datawarehouse developer dataminer. In pratica si occupa della progettazione e soprattutto della gestione di enormi database che servono per aziende di piccole, medie e grandi dimensioni ma pure per enti pubblici di ogni tipo.

Questi database non solo archiviano una mole enorme di informazioni di ogni tipo, che vanno da quelle anagrafiche fino alla lista degli acquisti effettuati nonché informazioni finanziarie, tributarie, etc., ma permettono pure la loro gestione nonché l’estrapolazione di alcuni dati importanti che permettono di effettuare determinate operazioni.

Per fare qualche esempio che possa semplificare la situazione, un sito di e-commerce sul quale è possibile fare acquisti così come l’anagrafe del comune che rilascia certificati sono tutti dotati di un enorme database che immagazzina tutti i dati e ne consente l’estrapolazione secondo particolari chiavi di ricerca come ad esempio il nome del cittadino oppure il codice dell’articolo che si desidera acquistare.

Il datawarehouse developer dataminer si occupa appunto di realizzare questi contenitori di dati e di assicurarne il corretto funzionamento nel corso del tempo.

 

 

Competenze di un datawarehouse developer dataminer

 

 

Le competenze che deve avere un datawarehouse developer dataminer per svolgere il proprio lavoro sono molte perché le sue funzioni sono varie e molto complesse. Di contro, a fronte di questa preparazione così elevata, un professionista datawarehouse developer dataminer che lavora in un’azienda di medie dimensioni può raggiungere uno stipendio davvero interessante rispetto alla media degli altri lavori nel settore dell’informatica.

Ma scopriamo quali sono le competenze che deve avere o che deve sviluppare un datawarehouse developer dataminer. Innanzitutto questa figura professionale richiede un’approfondita conoscenza delle architetture client-server che servono a far sì che ci sia un flusso di scambio di dati costante fra il server principale, dove si immagazzinano i dati, e i client, ossia i pc periferici dai quali questi dati si consultano.

Poi deve padroneggiare ovviamente il sistema di query cioè le interrogazioni che si utilizzano per l’estrapolazione dei dati: sostanzialmente sono due i protocolli necessari in questo settore, l’OLAP e l’SQL. Infine è fondamentale la conoscenza del data mining che consente di elaborare estrapolazioni complesse, indispensabili affinché il database possa essere performante.

Un datawarehouse developer dataminer deve naturalmente saper conoscere l’inglese tecnico poiché l’informatica è un campo internazionale nel quale l’inglese è la lingua ufficiale nella quale si programma.

 

 

Laurea indicata per un datawarehouse developer dataminer

 

 

Trattandosi di una figura informatica ad altissima specializzazione la laurea indicata è laurea almeno triennale in ingegneria informatica anche se sarebbe preferibile una laurea infomatica magistrale.

Tale corso di laurea è pensato per fornire una preparazione specifica a chi voglia intraprendere questa professione. La formazione didattica è organizzata in modo tale da poter essere fruita in qualunque momento, anche nei ritagli di tempo, senza il rischio di perdersi informazioni utili.

Ogni argomento viene trattato in modo dettagliato, attraverso video-lezioni, dispense di approfondimento ed esercitazioni che consentono di applicare il metodo del learning by doing, ossia imparare facendo, indispensabile per un corso pratico che deve consentire ai discenti di essere immediatamente attivi al lavoro.

Un tutor, poi, è sempre a disposizione dei discenti per seguirli nel loro percorso di apprendimento, guidandoli all’utilizzo di un sistema di apprendimento in totale autonomia. Prove intercorso permettono poi di verificare il proprio livello di apprendimento, stabilendo così quali sono eventuali argomenti da approfondire per una preparazione più completa.

La biblioteca virtuale personale, infine, permette di scaricare dispense e materiale di approfondimento, novità del settore nonché consultare le offerte di lavoro per mettere subito in pratica sul campo quanto appreso durante il corso.

 

 

Occasioni di lavoro per datawarehouse developer dataminer

 

 

Le occasioni di lavoro per un datawarehouse developer dataminer sono davvero molte perché si tratta di una professione in forte ascesa. Sono pochi i professionisti in questo settore e ovviamente questa penuria rende i datawarehouse developer dataminer sempre molto appetibili e contesi sul mercato.

Sono due gli sbocchi professionali che può avere un datawarehouse developer: il primo è quello della consulenza mentre il secondo è relativo alla dipendenza in aziende di medio-grandi dimensioni.

Un libero professionista con partita iva potrà trovare facilmente un certo numero di consulenze di aziende che non hanno al proprio interno una figura specifica ma vogliono comunque dotarsi di database per la gestione dei propri dati.

Da dipendente, invece, è facile immaginare l’inserimento in aziende medio-grandi che hanno giù un team composto da progettisti di rete, system integrator e un esperto di cyber-sicurezza nel quale il datawarehouse developer si integrerà perfettamente.

I guadagni per questi professionisti dei dati sono molto interessanti perché si parte dai 30/35mila euro all’anno di una figura junior fino ad arrivare a oltre i 70mila per un professionista con qualche anno di esperienza alle spalle. Una figura professionale in ascesa, quindi, che negli ultimi anni ha visto un progressivo aumento anche della componente femminile.

 

Tra i corsi di laurea in ingegneria ti consiglio:

 

 

12/06/2021
©FioreRosalba.com 2006-2021