• Nessun prodotto nel carrello.

AI Intelligenza artificiale utilizzarla nel marketing per vendere di più

Utilizzare l’Intelligenza Artificiale per ottimizzare le vendite dell’azienda

Pensare di ottimizzare quelli che sono i prezzi delle vendite dell’azienda utilizzando l’Intelligenza Artificiale è un ottimo metodo per far crescere in positivo l’azienda. L’AI, in particolare, procede analizzando tutte quelle che sono le vendite passate e in base al loro andamento vengono stabiliti i tassi di sconto ideali per una determinata vendita, in modo che la stessa risulti davvero un vantaggio per l’azienda.

Sono diversi i parametri che l’AI va a prendere in considerazione: la tipologia del cliente (esistente o nuovo), il tipo di azienda, la regione di appartenenza, il tempo in cui si dovrebbe concludere la vendita, le dimensioni dell’affare in termini prettamente economici.

Ma non finisce di certo qui. L’Intelligenza Artificiale è utilissima anche per gestire le performances dei vari venditori dell’azienda in modo che i manager possano concentrare le loro attenzioni sui venditori migliori per incrementare le vendite e assicurare il successo dell’azienda.

 

AI intelligenza artificiale

abbassare i costi di marketing e ottimizzare il Lead Scoring

Per ogni azienda vendita è sinonimo di profitto. Da sempre va così! Ma spesso, sui clienti di una data azienda, è difficile capire chi comprerà e chi, invece, non lo farà. L’errore che si rischia, in questo caso, è quello di spendere troppo denaro in marketing verso clienti che poi non risponderanno con un acquisto.

L’Intelligenza Artificiale aiuta in questo senso, identificando i clienti dell’azienda che potrebbero effettuare up-selling, ovvero comprare qualcosa di meglio rispetto a ciò che hanno già, o cross-selling ovvero comprare un prodotto completamente differente. In entrambi i casi aumentano le entrate e si abbassano i costi perché il marketing viene effettuato in maniera mirata verso i clienti che acquisteranno con più probabilità.

E che dire, poi, del Lead Scoring? Una vera e propria classificazione dei potenziali clienti che l’AI fa in base ad una serie di analisi, ad esempio, di informazioni demografiche (definendo il target in base all’età o alla città), informazioni di tipo professionale, comportamenti online (specialmente sui social) e reazioni alle email (analizzando la percentuale dei casi in cui il contenuto viene letto o meno).

 

AI, come correlarla efficacemente al marketing e alle vendite

In ogni azienda i reparti marketing dispongono dei dati sulle proprie campagne promozionali passate. Lo stesso vale per l’archivio vendite. Combinando questi due dati, l’AI capisce quali sono i clienti più propensi all’acquisto. I dati in questione vengono combinati mediante apposite piattaforme di “Customer Relationship Management”, utili a prevedere le situazioni più vantaggiose per l’azienda. Così, con l’AI si avranno più affari, più spesso, più guadagni e meno costi.

Contattaci

Vuoi informazioni corsi programmazione per diventare data scientist oppure sui  corsi di formazione , diploma online  , alta formazione per diplomati , laurea online , master o altri corsi online chiama gratuitamente 800 25 70 40 o Compila il modulo su questa pagina e riceverai gratuitamente informazioni ed un coupon sconto di 10 €

22/01/2019
©FioreRosalba.com 2006-2021