• Nessun prodotto nel carrello.

Come affrontare un colloquio lavoro

Come affrontare un colloquio lavoro? Come comportarsi? Come vestirsi? Cosa portare con sé? Sono quesiti che sempre ci accompagnano nel momento in cui dobbiamo prepararci a un incontro in molti casi decisivo per una eventuale assunzione.

Il colloquio può diventare il crocevia del nostro futuro lavorativo, e va dunque affrontato al meglio. A questo scopo esistono alcune regole di base che funzionano quasi sempre. Ad esempio cercare di non mostrarsi troppo nervosi. Vestirsi in modo elegante o comunque adeguato al contesto. Essere convinti e decisi ma senza strafare nell’atteggiamento.

Colloquio di lavoro di successo

Ci sono però altri piccoli trucchi che è bene tenere a mente, relativi a quali oggetti portare al colloquio. Per esempio, è buona norma presentarsi con una copia del proprio curriculum, corredato da eventuali altri documenti inerenti le vostre esperienze di lavoro. In questo modo sarete pronti a fornire direttamente il vostro cv qualora il selezionatore non l’avesse sottomano.

Può inoltre essere utilissimo portare con sé una giacca e un (piccolo) ombrello, per preservarsi dal rischio di incrociare un acquazzone e arrivare al colloquio bagnati fradici. Allo stesso modo sarà bene ricordarsi di mettere in borsa dell’acqua e uno snack, casomai l’attesa per il vostro turno fosse più lunga del previsto. Anche dotarsi di mentine può essere una buona soluzione, qualora soffriate di alitosi. Infine, anche se siamo nell’era del digitale, non è certo sbagliato presentarsi al colloquio lavoro con carta e penna, in modo da essere forniti del necessario qualora fosse richiesto di utilizzarle, mostrando così efficienza e organizzazione.

Alcuni di questi consigli possono sembrare scontati, ma si tratta di aspetti a cui spesso non si pensa. Eppure, in molte occasioni, è proprio nelle cose semplici che si nascondono le armi vincenti con cui fare buona impressione agli occhi di chi è chiamato a giudicarvi.

 

Prima del colloquio

Ogni impresa di successo è tale perché alla sua base c’è una solida organizzazione. Un colloquio di lavoro, non fa eccezione.

Iniziate a preparare l’incontro nel momento stesso in cui verrete contattati: una ricerca sul nome della persona che vi intervisterà e sulla politica aziendale della compagnia è il primo passo.

Visto che l’outfit è importante, assicuratevi per tempo di averne uno adeguato: se tenete a questa posizione ma non siete sicuri che il vostro guardaroba vi offra il necessario per affrontare il colloquio, uscite a fare compere. Mal che vada, potrà tornarvi utile per future occasioni.

Se il colloquio avviene di mattina, ricordatevi di caricare un numero adeguato di sveglie, a nessun datore di lavoro piacciono i ritardatari.

Infine, poco prima di recarvi nella sede dell’incontro sarebbe saggio esercitarsi allo specchio, ripetendo formule di rito e simulando eventuali risposte a domande impreviste.Uscire di casa a stomaco pieno, infine, non potrà che farvi bene.

Consigli da seguire

Comunque vada il colloquio, è importante che alla fine del colloquio si abbia la consapevolezza di aver dato il meglio. Da qui, tre consigli pratici per non avere rimpianti.

1. Non siate né troppo timidi né troppo sfacciati. Se da un lato la riservatezza è dote apprezzabile, dall’altro rischia di farvi passare per candidati poco risoluti. All’opposto, dimostrare di avere spirito di iniziativa è sicuramente un vantaggio, ma questo andrebbe centellinato nel tempo, altrimenti rischierete di dare un’impressione da fanfaroni.

2. Il rispetto prima di tutto. Un buon colloquio andrà condotto in senso alla leggerezza e alla sintonia fra candidato e intervistatore. Tuttavia, a volte può capitare di perdere di vista il fatto che la situazione richieda una certa formalità, quindi al candidato sarà richiesto in qualsiasi momento di mantenere le giuste distanze. Ad esempio dando sempre del Lei all’intervistatore.

3. L’ironia, infine, potrebbe essere la vostra arma in più. Superata la tensione iniziale, nulla vi vieterà di fare qualche battuta di spirito, a patto che questa non sfoci nella volgarità e che sia attinente al contesto di lavoro per il quale vi state candidando. Dimostrerete in questo modo di avere la giusta tempra per gestire anche tutte le situazioni, anche le più stressanti.

Gli errori da non commettere

Concludiamo infine con una carrellata degli errori da non commettere assolutamente in sede di colloquio, pena un esito disastroso dell’incontro.

Prima di tutto, evitate di masticare chewing gum: questa regola dovrebbe valere non solo per i colloqui di lavoro, ma per ogni conversazione che si rispetti.

In secondo luogo, spegnete il cellulare o silenziatelo: il momento richiede tutta la vostra dedizione, e questa va onorata evitando di disturbare l’intervista con continui bip e cicalii.

Infine, evitate di “parlarvi addosso” e di distogliere troppo spesso lo sguardo dalla persona che avete davanti: un felice esito di qualsiasi rapporto comunicativo si basa prima di tutto sulle capacità di entrambi gli interlocutori di mantenere sempre vivo il dibattito e rispettare i tempi di intervento, e voi non dovrete essere quelli che infrangono questa regola d’oro.

SEMPRE PRONTI A

CONSIGLIARTI E AIUTARTI

 CHIAMA ORA

3456017532

(da cellulari)

  800257040

(gratis da telefono fisso)


 Compila il modulo su questa pagina e riceverai gratuitamente informazioni ed un coupon sconto di 10 €.


Il coupon è utilizzabile su tutti i corsi di prezzo superiore a 50€


 www.FIOREROSALBA.com

E’ AZIENDA ITALIANA REALE

DA OLTRE 10 ANNI ANCHE ONLINE

sede corsi online fiorerosalba


ALCUNI NOSTRI CLIENTI

clienti_fiore_rosalba-min


PARLANO DI NOI

corsi fiore rosalba su gazzetta del mezzogiornocorsi fiorerosalba su il quotidianocorsi fiorerosalba al salone del libro

corsi fiore rosalba su fullpress

 

Informativa  Privacy sul trattamento dei dati applicate da FioreRosalba.com

0 responses on "Come affrontare un colloquio lavoro"

    Leave a Message

    ©FioreRosalba.com 2006-2021