• Nessun prodotto nel carrello.

La figura dell’operatore dell’offerta culturale può divenire strategica nei prossimi anni, considerata la vocazione naturale e storica del “patrimonio Italia”. …

290.00 Tutto incluso anche a rate
Accesso al corso

1 settimana, 1 day

Aggiornato al

29/02/2020

Studenti iscritti

33

Tempo video totale

EXPIRED

Pubblicato da
Certificazione
La figura dell'operatore dell'offerta culturale può divenire strategica nei prossimi anni, considerata la vocazione naturale e storica del "patrimonio Italia". L'Italia detiene i due terzi dell'intero patrimonio culturale del mondo. In questo segmento strategico, una figura come quella dell'Operatore dei servizi di accoglienza e custodia del patrimonio culturale, potrebbe avere delle grosse opportunità di lavoro.

Obiettivi

Formare una figura professionale con grosse opportunità nel mondo del lavoro, in questo periodo il MIBACT ha indetto concorsi per addetti museali al patrimonio artistico. La formazione è in grado di fare la differenza, dando le basi a una figura professionale specifica per lavorare in anche in ambito museale, per strutturare così un bagaglio utile a tutte le future prove concorsuali.

Figura professionale

Il profilo lavorativo da strutturare è quello dell’operatore del patrimonio culturale. La specifica completa del modulo formativo, si declina nel profilo di:"Operatore dei servizi di accoglienza e custodia del patrimonio culturale". La figura professionale può trovare una collocazione nell’ampio spettro di opportunità legate al comparto museale italiano che vedrà un ricambio considerevole nei prossimi anni.  Tendenza già rimarcata da un’ampia attività concorsuale indetta dal MIBACT. La figura dell’operatore culturale è un profilo multimediale con numerose competenze organizzative e operative che deve avere grosse doti d'empatia in grado di mettere in campo le giuste pratiche per l'accoglienza del pubblico interessato alla fruizione del patrimonio culturale. La conoscenza specifica delle regole per un pronto intervento rispetto alle norme di sicurezza, è una competenza necessaria per garantire agli ospiti di poter vivere a pieno il contesto culturale. La formazione dell’operatore deve conferire al corsista, tutti gli strumenti in merito alle norme di sicurezza e prevenzione, per poter gestire il flusso dei visitatori e la salvaguardia del bene artistico. Egli deve essere in grado di gestire il front office con doti informative, oltre ad avere la preparazione culturale di base per poter interagire con enti e organismi museali, parchi archeologici e incubatori espositivi. La preparazione amministrativa deve garantire al corsista di potersi rapportare sia con la pubblica amministrazione che con i privati, con le cooperative e con gli stakeholder del patrimonio culturale. La figura dell’operatore culturale è un profilo polivalente e versatile, capace di garantire l'esigenza dell’offerta e di venire incontro alla domanda dei fruitori culturali, senza inficiare i ruoli e depotenziare la vision dell'ente con il quale interagisce.

Modalità di erogazione

Il corso per operatore del patrimonio culturale si articola su 200 ore, da somministrare, senza obbligo di frequenza, con la modalità online e in FAD. Le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) permettono di usare una didattica e-learning, potendo disporre delle diverse applicazioni utili della metodica LMS: Learning Management System. Tale metodica consente di lavorare in rete online e offline: nel primo caso con chat, con webinar e teleconferenza, nella seconda situazione le lezioni sono registrare e possono essere seguite in ogni momento. L'apprendimento si basa sulle metodiche di tipo cooperativo, con un processo di valutazione formativo e non sommativo, inoltre è strutturato per competenze sulla base delle linee guida della certificazione europea. Il corsista è stimolato a lavorare a distanza con una personalizzazione della didattica, utilizzando metodiche come il Cooperative learning, il Brainstorming, il Flipped classroom e il Mastery learning. Sul sito www.fiorerosalba.com si rimarca l'assunto che la consapevolezza delle proprie capacità e dei propri limiti, è già un apprendimento per competenze. La competenza è la capacità di trasformare le abilità e le conoscenze in azioni utili a un processo culturale e lavorativo.

Il corso per operatore culturale rientra in questa nuova visione della formazione continua.

L'apprendimento è un processo che deve accompagnare la persona sempre, come diceva Jacques Delors, tutti devono continuare a strutturare e arricchire le proprie competenze. Questa tipologia di moduli formativi, s'inseriscono nell'ampio solco delle indicazioni europee riferite al Lifelong learning (apprendimento lungo tutto l'arco della vita). Programma

MODULO 1: Applicazione delle procedure per la gestione dei flussi informativi e di accesso agli spazi espositivi del patrimonio culturale

  • elementi di base della normativa regionale, nazionale ed internazionale di settore • modulistica e applicativi per la gestione delle vendite e delle prenotazioni • tecniche elementari per la manutenzione delle attrezzature in uso • tipologia organizzativa (aree espositive, depositi, uffici, regolamento, organigramma del personale) della struttura ospitante il patrimonio culturale

MODULO 2: Approntamento degli spazi di fruizione del patrimonio culturale

  • elementi di base per il controllo dell’efficienza dell’impiantistica • elementi storici e culturali relativi alle collezioni e al patrimonio culturale del territorio • programmi ed applicativi informatici di gestione e consultazione del patrimonio culturale • regole di conservazione dei beni e del patrimonio culturale

MODULO 3: Cura degli aspetti relativi alla sicurezza sul lavoro

  • criteri e metodi per la valutazione dei rischi • legislazione sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e importanza dell’applicazione delle norme di sicurezza • metodi di sorveglianza • misure generali di tutela • organi di vigilanza, controllo, assistenza • principali rischi e misure preventive/protettive in ambito lavorativo • principali rischi legati all’uso di attrezzature • principali soggetti coinvolti nella gestione della sicurezza sui luoghi di lavoro, relativi obblighi e responsabilità • procedure di emergenza e primo soccorso • uso e manutenzione dei principali dispositivi di protezione individuale

MODULO 4: Custodia e sorveglianza del patrimonio culturale

  • caratteristiche e funzionamento dei dispositivi di sicurezza, antintrusione, antincendio e di monitoraggio ambientale
  • elementi di base della normativa regionale, nazionale ed internazionale di settore
  • elementi di base per il controllo dell’efficienza dell’impiantistica
Foto del Profilo
MicroDesign
2.67 2.6666666666666665
14989

Studenti

Informazioni sull’istruttore

Altri corsi di questo istruttore

Programma del corso

      Recensioni

      AVVISO COVID 19

      Video conferenza per:

      • Esami universitari
      • Corso ed esame Agente di Commercio e Agente Immobiliare
      PIVA IT01638080760 | REA 123379 ©FioreRosalba.com 2006-2020