• Accedi
  • Nessun prodotto nel carrello.

Accedi

Truffe online: negozi fasulli come riconoscerli

Le cronache spesso riportano l’annosa questione delle truffe online e da qui il timore che online sia tutto una truffa se non venduto da Amazon, Booking e pochi altri. Ma tanti sono i siti di e-commerce affidabili che trovi in rete. In questo articolo ti spieghiamo come riconoscere rapidamente un sito di e-commerce sicuro come FioreRosalba.com e tanti altri.

Un sito e-commerce fasullo facilmente è scoperto dall’occhio attento, lo sarà anche da oggi a te che segui questi  pochi e semplici consigli che oggi condividiamo con te frutto d’esperienza e studi.

Indice

Quali acquisti sono più a rischio truffa

Chi può vendere

Come smascherare i falsi siti e-commerce

Come verificare la partita iva e  l’iscrizione in Camera di Commercio

Quali sono le forma di pagamento più sicure

Quali acquisti sono più a rischio truffa

Spesso si fa di tutta l’erba un fascio, iniziamo subito col dire che queste truffe avvengono nelle compravendite tra privati. Comprare su Ebay o su Subito equivale a rispondere a quelli che una volta erano gli annuncio economici sul giornale, tipo Secondamano, Portaportese, La Pulce etc.

Come in passato anche oggi acquistare da un privato è sempre un rischio perché non c’è nessun modo per sapere chi sia e a che titolo sta operando.

Diciamo comunque che le piattaforme Ebay, Subito e Bakeca sono di per sé dal punto di vista tecnico sicure, cioè collegandosi a questi siti non si scaricano virus come accade su siti pericolosi che diffondono virus in rete. Però gli annunci che trovi lì  sono loro per prime ad avvisarti di prestare attenzione, come i giornali di annunci economici di un tempo, non possono garantire chi ci sia dietro un annuncio.

Come riportano le cronache oggi il caso di Gianni Siciliano il re delle Truffe online era solito pubblicare annunci su diversi siti ma ovviamente lui era un privato e non un’azienda regolarmente registrata.

(https://www.ilmessaggero.it/roma/news/truffe_online_arrestato_roma_ebay_subito_it-4602536.html)

La semplicità e la quasi sempre gratuità nel creare questi annunci ha permesso a qualche scaltro privato, che ribadiamo non sostiene nessun costo, come invece fanno le aziende serie, d’investimento per creare e mantenere il sito di e-commerce e neppure per ottenere tutte le autorizzazioni necessarie o investimenti per acquistare la merce, da un giorno all’altro di mettere in vendita merce non posseduta e quindi che l’incauto acquirente non riceverà mai.

Oppure su siti di e-commerce fantasma ovvero siti NON legati ad un’azienda. La creazione di un sito non troppo raffinato è fattibile oggi a molte più persone, ma una cosa è creare un sito ed una cosa è avere un’azienda reale, ed è questa verifica che molti naviganti non sanno come fare, non ti preoccupare non è nè difficile e neanche costosa, anzi è completamente gratuita e richiede meno di 1 minuto.

 

Chi può vendere?

Ricordiamo che solo gli oggetti usati, quindi di seconda mano, possono essere venduti dal proprietario senza troppe formalità burocratica. Anche il semplice affitto di una casa per pochi giorni per le vacanze hai bisogno di autorizzazioni come pure vendere le tue collanine artigianali o torte fatte in casa su Facebook non lo si può fare senza autorizzazioni della Camera di Commercio, Agenzia delle Entrate etc.

Tutto il resto sia per strada che online che sia una torta di propria produzione, un elettrodomestico, un servizio o un corso può essere venduto solo da commercianti ed aziende regolarmente iscritte alle Camere di Commercio ove l’azienda ha la sede legale ovviamente muniti di Partita IVA registrata all’Agenzia delle Entrate. I professionisti iscritti agli albi quali Ingegneri, Architetti etc possono offrire i loro servizi ovviamente sempre se regolarmente iscritti.

 

Quindi un privato che si dedica alla compravendita di oggetti nuovi o usati ma non di sua proprietà sta già commettendo un reato. Se compri da un venditore abusivo sai già di correre anche tu dei rischi.

 

Cosa ben diversa da un sito di e-commerce di un’azienda reale autorizzata a farlo come FioreRosalba.com

 

La questione prezzo un chiarimento

Mentre i servizi possono avere dei prezzi molto variabili da un sito all’altro, per i beni fisici di marca le differenze di prezzo sono minime.

Una borsa di Gucci venduta in negozio a 1000€ non la troverai online  a 5€ e neanche a 100€ anche se usata o rubata, potrebbe essere un falso, per 5€ sicuramente anche un falso fatto male ma è molto più probabile che  non la riceverai mai dopo averla pagata.

Generalmente l’usato viene venduto con un prezzo ridotto dal 20% al 60% in base allo stato di conservazione. Ad esempio un sito di griffe usate affidabile è https://www.rebelle.com/ e se lo visiti non troverai certo una Louis Vuitton a 30€.

In FioreRosalba.com abbiamo potuto adottare per i nostri servizi una politica di prezzi accessibili senza nulla togliere alla qualità ed all’affidabilità. Ma parliamo appunto di servizi e non di beni fisici con marchio o griffe.

 

Falsi siti e-commerce

Una delle modalità più comuni è quella di creare un falso sito di ecommerce, con falsi prodotti messi in vendita che non verranno mai spediti, neanche dopo aver effettuato l’acquisto.

Per evitare di cadere in una trappola di questo tipo, bisogna sempre controllare come prima cosa l’indirizzo web dello shop online. Se il sito che state visitando ha un url abbreviato oppure se non contiene il protocollo https (necessario per la protezione di dati a pagamento) è probabile che sia un ecommerce fasullo e che stiano tendando di frodarvi.

(approfondimento https://it.wikipedia.org/wiki/HTTPS)

Inoltre, è importante fare attenzione anche alla qualità dei contenuti pubblicati. Siti di ecommerce contenenti immagini a bassa risoluzione o assenti delle informazioni obbligatorie quali:

  • descrizioni degli articoli
  • partita IVA
  • indirizzo fisico dell’azienda
  • email
  • politiche di reso e condizioni d’uso

In mancanza di questi dati sicuramente non si possono considerare siti affidabili.

Ma la vera verifica è controllare che sia un’azienda reale quindi occorre verificare che abbia partita iva reale e iscrizione in Camera di Commercio.

Ricordiamo che per i siti di e-commerce è tassativamente obbligatorio per legge riportare su tutte le pagine, generalmente viene indicata in basso il numero di partita iva. Il fatto che non ci sia già indica che c’è qualcosa che non va.

 

Come verificare la partita iva e  l’iscrizione in Camera di Commercio?

Non molti sanno come controllare una partita iva o immaginano che bisogni andare per uffici a controllare queste informazioni  che invece sono facilmente accessibili a tutti i cittadini e sono gratis. Vediamo insieme come fare supponiamo di voler controllare una Partita IVA e l’iscrizione in Camera di Commercio.

Partita IVA direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate

https://telematici.agenziaentrate.gov.it/VerificaPIVA/VerificaPiva.do#

Ad esempio quella di FioreRosalba.com è il nome commerciale della ditta Rosalba Fiore, dal nome Rosalba e cognome Fiore della titolare, la partita IVA è 01638080760

Vedrai che siamo attivi dal 2006 diciamo che ben oltre 10 anni di attivà regolare rendono FioreRosalba.com un’azienda affidabile.

Iscrizione in Camera di Commercio basta andare sul registro nazionale

http://www.registroimprese.it/web/guest/home

Se vuoi fare una prova ad esempio inserisci Rosalba Fiore e poi come città Potenza dove abbiamo la nostra sede legale.

 

Compro online solo da grandi SPA come Unieuro, Zalando etc

La forma aziendale non è importante per stabilire se un’azienda sia affidabile o meno che sia una ditta individuale, che per legge deve essere indicata con nome e cognome del titolare, una srl, srls, sas o una SPA non dà indicazione dell’affidabilità o meno per il tuo acquisto online.

E’ semplicemente una scelta organizzativa di chi ha creato l’azienda, non sempre è necessario essere una srl o una SPA e nulla ha a che vedere con l’affidabilità o meno.

 

Quali sono le forma di pagamento più sicure?

Se l’azienda è reale a meno di fallimento improvviso è improbabile che non ti consegnerà la merce ordinata. Il fallimento però non si verifica solo per chi opera online ma anche per il negozio o la grande catena di mobili sotto casa. Diciamo che questa comunque è un’evenienza molto remota.

Se hai deciso di comprare un oggetto usato  da un privato ti consigliamo di pagare con contrassegno o PayPal.

FioreRosalba.com ad esempio ha ottenuto il riconoscimento PayPal Conto Business per la sua estrema affidabilità. Sui siti di e-commerce di aziende reali puoi utilizzare con sicurezza tutte le forme di pagamento offerte.

Conclusione

Quindi per vendere online bisogna avere le stesse autorizzazioni di un negozio fisico e sostenere diversi costi, non significa pubblicare gratis un annuncio economico.

Anche se non tutti gli e-commerce possono vantare come FioreRosalba.com premi, accreditamenti e l’essere invitati a conferenze in Italia ed all’estero (https://www.fiorerosalba.com/eventi-e-conferenze/) ci sono in rete tanti e-commerce affidabili oltre i soliti noti sui quali puoi acquistare in tutta sicurezza.

06/07/2019
PIVA IT01638080760 | REA 123379 © FioreRosalba.com 2006-2019