Personaggi a cui ispirarsi: Sabrina Gonzales Pasterski

Chiunque sia alla ricerca del modello definitivo da seguire, quello da cui tutti, indipendentemente da genere ed età dovrebbero prendere ispirazione, potrebbe trovare in Sabrina Gonzales Pasterski la risposta alle sue domande.

FioreRosalba.com ha scelto lei quale personaggio del 2018 quale musa ispiratrice,  secondo noi chiunque può, grazie alla formazione, seguendo i propri interessi e inclinazioni, realizzarsi appieno come persona e professionalmente.

 

Nata a Chicago ma di origini cubane nel 1993, Sabrina oggi è considerata una fra le studiose di fisica più promettenti della generazione a venire, sicuramente la migliore fra le sue pari età. La stessa Harvard University l’ha definita, forse senza esagerare troppo, la nuova Einstein.

 

Sabrina Pasterski

Quando ancora non aveva compiuto 14 anni, la Gonzales ha contattato il MIT, il Massachussets Institute of Technology nel quale insegnano alcuni fra gli scienziati viventi più brillanti e significativi (uno su tutti, Noam Chomsky) per sottoporre all’attenzione del prestigioso istituto un progetto di un aeroplano monomotore da lei stessa progettato. Sono questi gli anni dei primi successi: poco dopo seguiranno gli apprezzamenti pervenuti direttamente da Stephen Hawking che recentemente l’ha citata come fonte accademica in un suo saggio, e la laurea ad Harvard come migliore del suo corso. Erano 20 anni che una donna non raggiungeva un tale obiettivo. Dopo la laurea ha fatto domanda per essere ammessa al corso di dottorato presso la stessa università; domanda ovviamente accettata. Attualmente è una delle candidate a conseguire l’ambito PhD.

 

Ma i successi di Sabrina non si limitano al solo campo accademico. La Pasterski si qualifica come un unicum da cui prendere ispirazione tout-court. Accanto ai ferventi e prolifici studi nel campo dei buchi neri e dello spaziotempo, Sabrina ha sempre avuto una grande passione per il volo, prendendo la sua prima lezione nel 2003 (a 10 anni) e iniziando a costruire da sola il suo prototipo solo tre anni dopo. Nel 2008, quando aveva 15 anni, il suo prototipo è stato classificato come perfettamente adatto al volo.

 

Figlia unica, ha recentemente confessato in un’intervista di non avere un fidanzato, e soprattutto di non aver mai sentito l’esigenza di fumare una sigaretta o bere dell’alcol. A differenza di molti suoi coetanei, Sabrina non possiede uno smartphone e non è presente sui maggiori social network come Twitter, Instagram e Facebook, dando così ampia dimostrazione di come si possa essere felici e raggiungere i propri obiettivi anche senza stare sempre incollati di fronte a uno schermo.

 

Ancora non sei convinto del potenziale di questa ragazza? Bene, forse ti farà cambiare idea il fatto che alla nostra sono state assegnate due borse di ricerca del valore di 250.000 e 150.000 solo per portare avanti i suoi progetti, oppure il fatto che ha ricevuto offerte di lavoro da Amazon e dalla NASA. Niente male per una venticinquenne, vero?

08/01/2018
FioreRosalba.com ©2006-2018